Patologie ammesse in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale

Le Terme Reali di Valdieri, classificate al 1° livello dal Ministero della Sanità, sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale.

Per beneficiare della cura termale a carico del SSN, è necessario presentare la richiesta del proprio medico di base o pediatra, su cui deve essere specificato il ciclo di cura, la patologia ammessa dal Decreto Ministeriale - Ministero della Sanità del 15/12/1994 e l’eventuale esenzione, unitamente alla tessera sanitaria. Ogni cittadino italiano ha diritto a usufruire di un ciclo di cure termali convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale all’anno (da gennaio a dicembre). Tutti i cittadini, esclusi gli esenti, sono soggetti al pagamento di un ticket di € 55,00.

Per beneficiare della cura termale a carico del SSN, è necessario presentare la richiesta del proprio medico di base. La richiesta costituisce documento valido per usufruire delle cure termali (escluso ticket dovuto per legge), della visita medica di ammissione "volta ad accertare eventuali controindicazioni cliniche alle cure e a individuare qualità tempi e modalità delle somministrazioni prescritte" (Regione Piemonte, Protocollo n. 3762/29.4 del 6/3/2006), della pronta assistenza medica per tutto l'orario giornaliero di apertura dei reparti termali garantita dalla costante presenza fisica, all'interno dello Stabilimento termale, di un medico.

Elenco delle patologie che possono trarre reale beneficio dalle cure termali

• Decreto Ministeriale - Ministero della Sanità 15/12/1994 •

Malattie artroreumatiche

• Osteoartrosi e altre forme degenerative.
• Reumatismi extra-articolari.

Cicli di cura convenzionati:
- 12 fango-balneoterapia;
- 12 fangoterapia;
- 12 bagni;
- 12 stufe o grotte.

Malattie dermatologiche

• Psoriasi (con esclusione della forma pustolosa, eritrodermica).
• Eczema e dermatite atopica.
• Dermatite seborroica ricorrente.

Cicli di cura convenzionati:
- 12 bagni terapeutici.

Malattie delle vie respiratorie

• Bronchiti croniche semplici o accompagnate da componente ostruttiva (con esclusione dell'asma e dell'enfisema avanzato complicato da insufficienza respiratoria grave o da cuore polmonare cronico).
• Sindrome rinosinusistiche-bronchiali croniche.
• Broncopatie croniche da esposizione professionale ad agenti irritanti e a polveri (pneumoconiosi) con esclusione delle complicanze (asma, enfisema e cuore polmonare cronico).

Cicli di cura convenzionati:
- 24 cure inalatorie (12 inalazioni + 12 aerosol).

Malattie del naso e gola

• Rinopatia vasomotoria.
• Faringolaringite cronica.
• Sinusite cronica o sindrome rinosinusitica cronica.

Cicli di cura convenzionati:
- 24 cure inalatorie (12 inalazioni + 12 aerosol).

Malattie dell'orecchio

• Rinopatia vasomotoria.
• Stenosi tubarica.
• Otite catarrale cronica.
• Otite cronica purulenta.

Cicli di cura convenzionati:
- 12 sedute (insufflazione endotimpanica + cura inalatoria).

Malattie ginecologiche

• Sclerosi dolorosa del connettivo pelvico di natura cicatriziale e involutiva.
• Leucorrea persistente da vaginiti croniche aspecifiche e distrofiche.

Cicli di cura convenzionati:
- 12 irrigazioni vaginali.

Compartecipazione alla spesa sanitaria

Sono esenti dal pagamento del ticket:

• i cittadini sotti i 6 anni e sopra i 65 anni con reddito familiare fino a € 36.151,98 (esenti per età);
• i titolari di pensione al minimo con più di 60 anni d'età e familiari a carico con reddito familiare inferiore a € 8.263,31 (o € 11.362,05 in presenza di coniuge);
• i disoccupati e familiari a carico con reddito familiare inferiore a € 8.263,31 (oppure € 11.362,05 in presenza di coniuge incrementati di € 516,46 per ogni figlio a carico);
• i titolari di pensione o assegno sociale e loro familiari a carico.

Sono esenti totali:

• gli invalidi civili al 100% e/o con assegno di accompagnamento;
• i grandi invalidi per servizio (1a categoria);
• i grandi invalidi per lavoro (invalidità superiore all’80%);
• gli invalidi di guerra (dalle 1a alla 5a categoria) titolari di pensione diretta vitalizia.

Sono esenti per patologie:

gli assistiti con esenzione attinente alla patologia per la quale è prescritta la cura termale opportunamente indicata sull’impegnativa del medico di base mediante il codice identificativo.
Le categorie protette di cui all’art.57 della L.833/78 possono usufruire, nel corso dell’anno, di un ulteriore ciclo di cure correlato alla patologia invalidante (invalidi per causa di guerra e di servizio, non vedenti, non udenti e invalidi civili).